Sindrome da intrappolamento del nervo pudendo

Sindrome da intrappolamento del nervo pudendo
La sindrome da intrappolaemnto del pudendo è anche chiamata "sindrome di Alcock".
 
Che cos'è la sindrome da intrappolamento del nervo pudendo?
La sindrome del nervo pudendo intrappolamento è una condizione poco frequente che nasce dalla compressione del nervo pudendo, questa causa un dolore cronico nell’area perineale, perianale e genitale, compreso un tipo di vulvodinia (nelle donne). Può colpire anche uomini.
 
Che cosa causa la sindrome da intrappolamento del nervo pudendo?
La sindrome da intrappolamento del nervo pudendo è causata dalla compressione del nervo pudendo quanto lascia o entra nel bacino in vari tunnel creati dai muscoli adiacenti, tendini o  tessuti ossei e legamentosi.
In questa condizione il nervo è più comunemente compressa a:
 
- Lo spazio tra i legamenti sacrotuberoso e sacrospinoso (~ 70% dei casi)
- All'interno del canale di Alcock (~ 20% dei casi)
- Mentre il nervo pudendo e le sue diramazioni stanno a cavallo del processo falciforme del legamento sacro-tuberoso
- Ovunque lungo il corso del nervo pudendo o suoi rami
 
Si pensa che cambiamenti nella forma e la posizione della spina ischiatica si verifichino nei giovani ciclisti. Questo li predispone all’intrappolamento del nervo pudendo negli anni successivi, soprattutto se continuano a pedalare per periodi prolungati.
 
Le cause più comuni per la sindrome da neuropatia del pudendo includono:
  • danno meccanico ripetuto (ad esempio seduto su sedili di biciclette per periodi prolungati per molti anni o mesi)
  • traumi alla zona pelvica per esempio durante il parto
  • Il danno al nervo durante le procedure chirurgiche nelle regioni pelviche o perineali
  • Compressione da lesioni o tumori derivanti nel bacino
  • Qualsiasi causa per lo sviluppo di neuropatia periferica (ad esempio diabete o vasculite).
Quali sono i sintomi della sindrome da intrappolamento del nervo pudendo?
I sintomi della sindrome da intrappolamento del nervo pudendo derivano da cambiamenti nella funzione dei nervi e da cambiamenti strutturali nel nervo che derivano dagli effetti meccanici della compressione. Questi cambiamenti danno luogo al cosiddetto dolore "neuropatico" nel perineo, zone genitali e ano-rettale.
Il dolore neuropatico ha molte manifestazioni, più comunemente spontaneo o dolore evocato urente (chiamato anche "disestesia"), con o senza una componente di dolore lancinante grave (improvvisa, 'simile a shock elettrico'). Altre manifestazioni di "dolore neuropatico" comprendono una sensazione di dolore profondo, una maggiore suscettibilità ad una sensazione a qualsiasi stimolo fisico ("iperestesia"), sensazione di dolore esagerato per un dato stimolo ("iperalgesia"), sensazione di dolore che si verificano con la stimolazione che normalmente non provoca dolore ("allodinia") o una sgradevole, esagerata risposta prolungata al dolore ("iperpatia").
La caratteristica della sindrome da intrappolamento del nervo pudendo è l’aggravamento dei sintomi con una posizione di seduta, spesso dopo un breve periodo di seduta. I sintomi sono in genere alleviati stando in piedi e sono di solito assenti quando sdraiati o seduti sulla tavoletta del wc.
Vari altri sintomi possono verificarsi in alcuni casi, ad esempio esitazione urinaria (difficoltà ad iniziare il flusso di urina), frequenza (frequente bisogno di urinare), urgenza (sensazione improvvisa di urinare), costipazione / movimenti intestinali dolorosi, ridotta consapevolezza della defecazione (il processo di passaggio movimenti intestinali), disfunzioni sessuali, intorpidimento ricorrente del pene e / o nello scroto (o vulva nelle donne) dopo il ciclismo prolungato, sensazione alterata di eiaculazione e impotenza negli uomini.
La nevralgia cronica del pudendo è associata a sindromi dolorose generalizzate.
 
Quali indagini si possono fare per diagnosticare la sindrome?
La sindrome neuropatia del pudendo è soprattutto una diagnosi clinica basata su:
  • Storia
  • I sintomi caratteristici e fattori aggravanti o alleviando
  • Tipica posizione dei sintomi.
Il cosiddetto " skin rolling test " può essere un segno clinico utile. In questo test, un rotolo di spessore (o piega) della pelle appena sotto e lateralmente all’ano viene pizzicato e poi rotolata in avanti. Se viene suscitato dolore, allora questo suggerisce che il nervo pudendo è compresso.
È importante escludere lesioni nella pelvi che potrebbero comprimere il nervo con un’ecografia o tomografia computerizzata. A volte speciali studi dei nervi (studi elettrofisiologici) possono essere utili. 
Blocchi nervosi locali del nervo pudendo con anestetici possono essere utili per confermare la diagnosi, in alcuni casi si può avere una completa abolizione dei sintomi dopo un blocco del nervo.
 
Qual è il trattamento per la sindrome da intrappolamento del pudendo nervo?
La condizione può essere suscettibile di vari trattamenti. Misure generali possono comprendere:
  • Evitare periodi prolungati di seduta, in particolare per i ciclisti che hanno questa condizione.
  • Utilizzare un anello-cuscino di schiuma in modo da evitare ogni pressione sul centro quando si è seduti
  • Evitare di sforzare durante la minzione e la defecazione 
  • Consultare un fisioterapista per imparare tecniche di rilassamento per il pavimento pelvico
Vari trattamenti medici possono essere provati per alleviare il dolore neuropatico compresi agenti per stabilizzare I nervi. Questi possono includere:
  • Antidepressivi triciclici come l'amitriptilina 
  • Anticonvulsivanti come il Valproato di sodio e carbemazapine
  • Stabilizzanti nervose come il gabapentin e pregabalin.
Quando i trattamenti medici non riescono ad alleviare i sintomi, i trattamenti chirurgici possono essere provati. I trattamenti chirurgici comprendono blocchi nervosi con anestetici locali, iniezioni di tossina botulinica per alleviare lo spasmo del pavimento pelvico, iniezioni di corticosteroidi per ridurre il gonfiore e l'infiammazione, e la decompressione chirurgica del nervo pudendo.
 
La decompressione chirurgica del nervo può essere di variabile efficacia. La chirurgia può non essere completamente efficace in tutti i casi, per vari motivi, ad esempio, danni irreversibili al nervo a causa degli effetti di una compressione del nervo prolungata o grave, processi che influenzano la funzione del nervo (come ad esempio diabete mellito di lunga durata e scarsamente controllato), inadeguata chirurgia di decompressione, decompressione chirurgica nel sito non corretto, e sindromi da dolore cronico
 
Referenze
1. Labat JJ, Riant T, Robert R, Amarenco G, Lefaucheur JP, Rigaud J. Diagnostic criteria for pudendal neuralgia by pudendal nerve entrapment (Nantes criteria). Neurourol Urodyn. 2008;27(4):306-10.
2. Popeney C, Ansell V, Renney K. Pudendal entrapment as an etiology of chronic perineal pain: Diagnosis and treatment. Neurourol Urodyn. 2007;26(6):820-7. Erratum in: Neurourol Urodyn. 2008;27(4):360.
3. Beco J, Climov D, Bex M. Pudendal nerve decompression in perineology: a case series. BMC Surg. 2004 Oct 30;4:15.
4. Lefaucheur JP, Labat JJ, Amarenco G, Herbaut AG, Prat-Pradal D, Benaim J, Aranda B, Arne-Bes MC, Bonniaud V, Boohs PM, Charvier K, Daemgen F, Dumas P, Galaup JP, Sheikh Ismael S, Kerdraon J, Lacroix P, Lagauche D, Lapeyre E, Lefort M, Leroi AM, Opsomer RJ, Parratte B, Prévinaire JG, Raibaut P, Salle JY, Scheiber-Nogueira MC, Soler JM, Testut MF, Thomas C. What is the place of electroneuromyographic studies in the diagnosis and management of pudendal neuralgia related to entrapment syndrome? Neurophysiol Clin. 2007 Aug-Sep;37(4):223-8. Epub 2007 Aug 2.
5. Hruby S, Ebmer J, Dellon AL, Aszmann OC. Anatomy of pudendal nerve at urogenital diaphragm--new critical site for nerve entrapment. Urology. 2005 Nov;66(5):949-52.
6. Antolak SJ Jr, Hough DM, Pawlina W, Spinner RJ. Anatomical basis of chronic pelvic pain syndrome: the ischial spine and pudendal nerve entrapment. Med Hypotheses. 2002 Sep;59(3):349-53.
7. Robert R, Prat-Pradal D, Labat JJ, Bensignor M, Raoul S, Rebai R, Leborgne J. Anatomic basis of chronic perineal pain: role of the pudendal nerve. Surg Radiol Anat. 1998;20(2):93-8.
8. Vadalouca A, Siafaka I, Argyra E, Vrachnou E, Moka E. Therapeutic management of chronic neuropathic pain: an examination of pharmacologic treatment. Ann N Y Acad Sci. 2006 Nov;1088:164-86.